Il regime francese di protezione sociale Introduzione

2016

In questa nota sono esaminati soltanto il regime generale, il regime disoccupazione e i regimi pensionistici integrativi che coprono tutti i lavoratori subordinati del settore privato.

Organizzazione

Il regime generale riposa su una gerarchia di enti locali, regionali e nazionali, strutturati a seconda della natura del rischio, gestiti pariteticamente e posti sotto il controllo dei Ministeri incaricati della sicurezza sociale (Ministero degli Affari Sociali, della Salute e dei Diritti delle Donne e Ministero delle Finanze e dei Conti Pubblici).

Finanziamento

Il regime generale di sicurezza sociale è finanziato principalmente da contributi e contribuzioni sulle retribuzioni. Contributi e contribuzioni rappresentano l'80% del finanziamento del regime generale. I contributi sono calcolati in base ad aliquote fissate a livello nazionale e sono in parte a carico del datore di lavoro, in parte del lavoratore. La contribuzione sociale generalizzata (CSG) e la contribuzione per il rimborso del debito sociale (CRDS) sono a carico del lavoratore. Il prospetto allegato alla presente nota dà in dettaglio le aliquote e i massimali applicabili.

La CSG e la CRDS sono prelevate su redditi da lavoro, redditi sostitutivi, redditi patrimoniali, prodotti d'investimento e dei giochi. Le persone con domicilio fiscale in Francia e a carico, a qualunque titolo, di un regime francese obbligatorio di assicurazione malattia sono sottoposte, sui redditi provenienti dalla loro attività e sui redditi sostitutivi, alla CSG: (7,5 %* sui redditi da lavoro, 6,2% sui redditi sostitutivi) e alla CRDS allo 0,5 %.

*I titolari di pensione di un regime francese, con residenza fiscale in Francia, sono soggetti alla CSG al 6,6% o all'aliquota ridotta del 3,8% in caso di reddito fiscale di riferimento inferiore a euro 13 956. Peraltro, i pensionati che versano la CSG ad aliquota piena (6,6%) devono inoltre versare un contributo per la Casa (Contribuzione di solidarietà per l'autonomia) allo 0,3% (eccetto i titolari di assegno supplementare, di assegno di solidarietà agli anziani o di assegno di vedovanza). Sulle pensioni complementari, obbligatorie e non, viene inoltre prelevata una trattenuta contributiva pari all'1%.

Tuttavia, le persone iscritte ad un regime obbligatorio di assicurazione malattia che non risiedano fiscalmente in Francia sono soggette ai contributi salariali di assicurazione malattia all'aliquota applicabile prima del 1° gennaio 1998, ovvero ad un contributo salariale di assicurazione malattia al 5,5% sui redditi da lavoro.

Per i pensionati non domiciliati fiscalmente in Francia che appartengano ad un regime obbligatorio d'assicurazione malattia, l'aliquota della ritenuta da applicare alla pensione del regime generale di sicurezza sociale è fissata al 3,20% sulla pensione di base e al 4,20% sulle pensioni complementari, obbligatorie e non.

Estensione

Il regime generale copre i dipendenti del settore privato dell'industria, del commercio e dei servizi.

  • il settore malattia, maternità, paternità, invalidità, decesso e
  • il settore infortuni sul lavoro e malattie professionali, gestito separatamente dalla Cassa nazionale di assicurazione malattia dei lavoratori dipendenti (CNAMTS)
  • il settore vecchiaia, gestito dalla Cassa nazionale di assicurazione vecchiaia (CNAV),
  • il settore famiglia, gestito dalla Cassa nazionale per gli assegni familiari (CNAF)
  • il settore contributi e riscossione, gestito dall'Agenzia centrale degli enti di sicurezza sociale (ACOSS), che riunisce le Unioni di riscossione contributi sicurezza sociale e assegni familiari (URSSAF) che riscuotono l'insieme dei contributi e delle contribuzioni patronali.

Per l'iscrizione obbligatoria al regime generale devono essere soddisfatte due condizioni:

  • erogazione di una retribuzione, di qualunque forma essa sia, che dia luogo al versamento di contributi e contribuzioni;
  • esistenza di un legame di subordinazione tra il lavoratore e uno o più datori di lavoro.

Esiste, peraltro, un regime di assicurazione contro la disoccupazione che copre tutti i dipendenti del regime generale e del regime agricolo.

Quando assume un dipendente, il datore di lavoro deve fare una dichiarazione preventiva all'assunzione presso l'Unione di riscossione dei contributi assicurativi e degli assegni familiari (URSSAF) dalla quale dipende. La dichiarazione consente, fra l'altro, di richiedere sia l'immatricolazione alla Sécurité Sociale francese, se l'interessato non ha il numero d'immatricolazione, sia l'iscrizione all'assicurazione disoccupazione. Per quanto riguarda le pensioni integrative, il lavoratore è iscritto alla cassa pensioni integrative cui aderisce il suo datore di lavoro, a seconda dell'attività dell'impresa o del luogo d'ubicazione dell'impresa. I contributi e le contribuzioni vengono riscossi e distribuiti dalle Urssaf e finanziano il rimborso delle cure mediche, le indennità di malattia, di maternità o di infortunio sul lavoro oltre que l'erogazione delle pensioni di base e degli assegni familiari ai beneficiari del regime generale della Sécurité Sociale.

Nell'ambito delle semplificazioni amministrative, per qualsiasi retribuzione versata dal 1° gennaio 2011 in poi, le contribuzioni per l'assicurazione disoccupazione e le AGS (assicurazione di garanzia delle retribuzioni) dovranno essere denunciate e pagate presso l'URSSAF e non più presso il Pôle emploi (che gestisce sia la ricerca di impiego che l'erogazione di indennità).

Maggiori informazioni sulla riscossione di contributi, consultare il sito dell'ACOSS.

Il datore di lavoro con sede all'estero e senza sedi distaccate in Francia, che assuma un dipendente in Francia affinché svolga sul posto l'attività lavorativa deve, per tale lavoratore, adempiere i propri obblighi dichiarativi e contributivi in Francia, presso:

  • l'URSSAF Alsace (CNFE, Centre national de firmes étrangères – Centro Nazionale Aziende Straniere)
    16, rue Contades
    67300 Schiltigheim
    Tel.: 00 33 (0)810 09 26 33 (Francia e estero)
    Fax: 00 33 (0)3 69 32 30 08 (Francia e estero)
    mail: cnfe.strasbourg@urssaf.fr
    www.alsace.urssaf.fr
    Per ulteriori informazioni

Per le pensioni integrative, l'ente incaricato è il: